CAMPIONE D’ITALIA, COMI-FERMI (FI): “DAL 2020 NELLO SPAZIO DOGANALE UE, ESENTE DA IVA”

CAMPIONE D’ITALIA, COMI-FERMI (FI): “DAL 2020 NELLO SPAZIO DOGANALE UE, ESENTE DA IVA”

“Campione d’Italia entrerà a far parte dello spazio doganale UE dal primo gennaio 2020, mantenendo l’esenzione dall’IVA. Ora il governo intervenga per ridurre le accise”. Lo annunciano Lara Comi, europarlamentare e vicepresidente del gruppo PPE, e Alessandro Fermi, presidente del consiglio regionale della Lombardia, entrambi esponenti di Forza Italia, alla luce del voto di oggi nella mini-plenaria del Parlamento Europeo di Bruxelles sull’inserimento dell’exclave nel territorio doganale dell’Unione.

Oggi il Parlamento europeo si è espresso favorevolmente sull’accordo raggiunto in sede di trilogo in co-decisione tra Parlamento europeo, Consiglio e Commissione europea relativo all’inserimento del comune di Campione d’Italia e delle acque italiane del lago di Lugano nello spazio doganale dell’Unione Europea. L’inclusione del comune di Campione d’Italia e delle acque nazionali del lago di Lugano nel territorio doganale dell’Unione dovrebbe applicarsi dal 1° gennaio 2020, una volta definite alcune questione tecnico-normative. A quel punto, Campione d’Italia rientrerà nell’ambito di applicazione territoriale della direttiva generale accise (2008/118/CE) mentre invece continuerà ad essere esclusa dall’applicazione della direttiva sul sistema comune dell’IVA (2006/112/CE). “L’Europa ha fatto la sua parte, venendo incontro alle richieste del Governo italiano, condivise con gli operatori economici campionesi” fa notare l’europarlamentare Lara Comi. “L’inserimento nel territorio doganale con l’esenzione IVA può essere un’opportunità per Campione, ora tocca al Governo nazionale impegnarsi per ridurre le accise”. Il governo infatti, aggiunge il presidente Alessandro Fermi, “deve compiere i passi necessari, anche in sede europea, per garantire una applicazione più agevolata del regime in materia di accise per permettere a questo territorio, che per la sua singolarità e per una serie di vicissitudini economiche e politiche attualmente versa attualmente in una situazione di grave difficoltà, di avviare una serie di iniziative atte a rilanciare l’attività economica locale”.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi