CAMPIONE D’ITALIA, LARA COMI (FI-PPE): «IL MIO VOTO PER SALVARE E RILANCIARE CAMPIONE. ORA IL GOVERNO S’IMPEGNI NELLA NEGOZIAZIONE SULLE ACCISE»

CAMPIONE D’ITALIA, LARA COMI (FI-PPE): «IL MIO VOTO PER SALVARE E RILANCIARE CAMPIONE. ORA IL GOVERNO S’IMPEGNI NELLA NEGOZIAZIONE SULLE ACCISE»

Il Parlamento Europeo riunito in sessione plenaria a Strasburgo ha votato oggi a larga maggioranza a favore del progetto di relazione del deputato Roberto Gualtieri sulla proposta di una direttiva per l’inserimento del Comune di Campione d’Italia e delle acque nazionali del Lago di Lugano nel territorio doganale europeo. «Ho votato sì al rapporto Gualtieri – annuncia Lara Comi – il mio è un voto per salvare Campione, exclave geograficamente collocata in territorio elvetico, ma appartenente alla Provincia di Como, quindi all’Italia. Per la sua particolarità, e per una serie di vicissitudini economiche e politiche, quest’area versa attualmente in una situazione di grave difficoltà, anche dal punto di vista occupazionale, e deve essere rilanciata, salvaguardando le attività locali e sostenendo i residenti e gli imprenditori. Il mio è un voto per cogliere questa opportunità: la conferma dell’esenzione IVA per Campione d’Italia è un bene, sulla questione delle accise invece chiederemo al governo italiano di tutelare Campione d’Italia nelle negoziazioni con la Svizzera».
Comi sta seguendo la vicenda di Campione d’Italia in stretta connessione con le istituzioni e gli operatori locali: «Questo mio voto – spiega l’europarlamentare azzurra – è il frutto di una lunga valutazione e consultazione con gli operatori economici di Campione e con il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi. È insieme a loro, che ringrazio per il lavoro e l’impegno, che ho deciso di comune accordo di votare positivamente».



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi