OLIMPIADI, LARA COMI (FI-PPE): “I CAPRICCI DEI 5 STELLE NON FRENINO LA CANDIDATURA ITALIANA”

OLIMPIADI, LARA COMI (FI-PPE): “I CAPRICCI DEI 5 STELLE NON FRENINO LA CANDIDATURA ITALIANA”

“Il Movimento Cinque Stelle che boccia l’ipotesi, legittima e di buon senso, di un’Olimpiade a tre trainata da Milano, solo per il capriccio di non voler lasciare la scena ad una città guidata (per ora) da un sindaco di centrosinistra, dimostra quanto poco i grillini abbiano a cuore gli interessi di tutti”. Lo sostiene Lara Comi, europarlamentare di Forza Italia eletta nel Nord-ovest e vicepresidente del gruppo PPE. “Speriamo solo che il governo non si pieghi ai diktat senza senso di Di Maio e Casaleggio, ma continui ad appoggiare una candidatura che potrà garantire nuove occasioni di crescita e sviluppo non solo per Milano ma per tutta la Lombardia, di certo più del fallimentare decreto dignità e del reddito di cittadinanza”.
Comi ricorda il precedente di Expo 2015 a Milano, “un successo riconosciuto a livello internazionale di cui la Lombardia beneficia ancora oggi: organizzato, sin dalla candidatura, in pieno spirito bipartisan, fu pregiudizialmente osteggiato solo dai 5 Stelle della Lombardia”.


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi