TERREMOTO CENTRO-ITALIA: GOVERNO SI SBRIGHI, I SOLDI DELL’EUROPA CI SONO

TERREMOTO CENTRO-ITALIA: GOVERNO SI SBRIGHI, I SOLDI DELL’EUROPA CI SONO

Il 24 agosto 2016 una violenta scossa di terremoto devasta il Centro Italia, mettendo in ginocchio tre province: Perugia, Ascoli Piceno e Rieti. Tra i comuni più colpiti Accumuli, Amatrice, Camerino e Arquata del Tronto.

Ma ad un anno di distanza che cosa è cambiato? Ben poco. Molte ancora le macerie da rimuovere e le casette consegnate sono solo 838 su 3.600. Il Governo deve muoversi perché i soldi ora ci sono: il miliardo e mezzo che l’Europa ha destinato per la ricostruzione post terremoto è pronto per essere utilizzato. E i cittadini non possono più aspettare.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi