DISOCCUPAZIONE AL 40%, I GIOVANI I SOGGETTI PIÙ PENALIZZATI

DISOCCUPAZIONE AL 40%, I GIOVANI I SOGGETTI PIÙ PENALIZZATI

I dati Istat di oggi ci consegnano un mercato del lavoro italiano dove i giovani sono i soggetti più’ penalizzati: un tasso di disoccupazione al 40% è indice dell’incapacità di mettere in campo misure, a livello nazionale, che siano in grado di rovesciare una prospettiva fortemente penalizzante per l’intera Italia. Non possiamo arrenderci, non possiamo non comprendere fino in fondo che il lavoro ai giovani deve costituire una priorità’ per le istituzioni. Al di la’ dell’evolversi della situazione politica e’ necessario che l’attuale governo e quello che verrà’ assumano questa consapevolezza come imprescindibile.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi